KRISTALIA

Kristalia nasce nel 1994 per volontà di un gruppo giovane di friulani appassionati di jazz, che fanno la cosa più intelligente ma anche più facile e immediata che si può fare: guardano intorno a sé, in quel nord est dove sorgerà l’azienda, scoprono settori completamente nuovi per il design, ma in cui si esprimono eccellenze del posto: gli scarponi da montagna, la produzione di componenti automobilistiche, l’abbigliamento e la maglieria. E in questi luoghi decidono di imprimere un ritmo nuovo, che incontri l’innovazione del design.
In pochi anni Kristalia diventa un riferimento dentro e fuori dall’Italia: negli anni Duemila fa la storia dei tavoli allungabili; negli anni Dieci è una delle aziende di design alla quale i designer guardano con più interesse e da alcuni anni si è aperta al mondo del contract.
Oggi i terzisti che al tempo trovavano scettici, sono divenuti i primi che li cercano per sviluppare nuove idee.
Significato: intrattenere relazioni solide e durature con una famiglia di progettisti, designer o artigiani, aprendosi a nuovi talenti che siano in grado di dialogare con una grammatica precisa, tesa, visionaria e con una forte spinta all’innovazione.
Ritmo: non nascondere nulla di quello che si scopre e del percorso con cui ci arriva, ma metterlo in mostra, in tutti i sensi, pur riuscendo a sostenere un’unicità che rende Kristalia istintivamente in grado di capire che cosa la rispecchia già, quali sono ambienti nuovi o linguaggi altri che potrebbero essere esplorati e quali no.
Il resto è a togliere, verso un segno minimale che significa lasciare spazio solo a quello che è necessario, per essere, per fare o anche per comunicare un valore che è il cuore e la forma del prodotto. È qualcosa di insito nel dna di un’azienda che sceglie di viaggiare leggera per essere più versatile, contemporanea, utile, aperta.
Casabella Grattoni1892 showroom brand: Kristalia
Sedie modello Face e tavolo modello Thin-K di Kristalia nello showroom di Casabella